contattaci allo 085 906 1462 o segreteria@studiomililli.it

Costi Minimi – La Sentenza della Corte di Giustizia non pregiudica il diritto dei vettori all’adeguamento ai costi minimi

Costi Minimi – La Sentenza della Corte di Giustizia non pregiudica il diritto dei vettori all’adeguamento ai costi minimi
Corte di Giustizia Europea

Con una pronuncia del 28 maggio 2015, la sezione VIII del Tribunale di Roma, applicando i principi contenuti nell’Ordinanza della Corte Costituzionale n. 80 del 15/04/2015 e dopo aver valutato il contenuto del dispositivo della Sentenza della Corte di Giustizia Europea del 04 settembre 2014, ha conferito l’incarico ad un Consulente Tecnico d’Ufficio al fine di determinare i costi minimi di esercizio dovuti al vettore, con riferimento ai trasporti effettuati in favore della committente.
Il Tribunale di Roma chiarisce, dunque, che l’art. 83 bis D.L. 112/2008 deve essere comunque applicato, nonostante la sentenza della Corte di Giustizia. La successiva ordinanza della Corte Costituzionale ha rimesso, infatti, ai singoli Tribunali territoriali la valutazione, caso per caso, dell’incidenza della sentenza della Corte di Giustizia sulle singole controversie, tenuto presente che i giudici di Lussemburgo si sono limitati a stabilire l’incompatibilità del solo Osservatorio (per le modalità della sua composizione) con il Diritto Comunitario.

Avv. Maurizio Mililli

Avv. Maurizio di Nardo